Napoli, ecco chi è l’uomo che ha sparato a Noemi

E’ stato fermato in provincia Siena l’uomo che ha ferito la piccola Noemi, la bambina di quattro anni colpita lo scorso 3 maggio in piazza Nazionale a Napoli durante un agguato il cui vero obbiettivo era Salvatore Nurcaro.

L’uomo si chiama Armando Del Re. A eseguire il fermo i Carabinieri: era in provincia di Siena dove era andato per un colloquio con parente detenuto. Preso anche il fratello Antonio, a Nola: lo avrebbe aiutato nella pianificazione e lo protetto nei giorni successivi all’agguato. A entrambi viene contestata la premeditazione.

L’uomo che aveva aperto il fuoco ferendo la bimba di quattro anni e la nonna sarebbe stato individuato anche grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza: due sarebbero i video che hanno contribuito all’identificazione. Fermato anche il fratello del sicario: lo avrebbe aiutato sia nel pianificare l’agguato sia a far sparire la moto rubata a bordo della quale Armando Del Re aveva circolato anche nei giorni precedenti l’agguato, e che dopo la sparatoria in piazza Nazionale è sparita.

Il tentato omicidio, che avrebbe dovuto avere come vittima Salvatore Nurcaro, ha spiegato il procuratore di Napoli Giovanni Melillo, è maturato in un contesto camorristico, i cui contorni restano comunque ancora da chiarie: i due fratelli sono legati al traffico di droga, ma non apparterrebbero a un clan in particolare. Antonio Del Re avrebbe pedinato Nurcaro, accompagnato il fratello a prendere la moto rubata usata per l’agguato e poi se ne sarebbe andato. Dopo l’agguato entrambi sono scappati in zona Secondigliano, per poi dividersi.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie