Nigeriano tenta di violentare l’autista su un bus

Nigeriano di 31 anni, senza permesso di soggiorno, ha tentato di violentare l’autista donna di un autobus, ma è stato messo in fuga dall’intervento di un pensionato: poi, l’allarme dato da una bambina di 10 anni, che ha chiamato il 113 con il telefono della nonna, ha consentito alla polizia di rintracciare e arrestare l’aggressore. Il drammatico fatto è accaduto a Vicenza. Per bloccare l’uomo, Isaiah Ogboe, gli agenti hanno usato lo spray urticante.

Si è poi scoperto che lo straniero aveva già aggredito alcuni giorni fa due agenti della Polfer, che l’avevano trovato su un treno senza biglietto. Ogboe dovrà rispondere di violenza sessuale aggravata, lesioni, resistenza a pubblico ufficiale.

La vittima, una autista dipendente della Svt, stava per ripartire alla guida del tram dopo una breve sosta, quando è stata aggredita dallo straniero, che ha tentato di violentarla mettendosi a cavalcioni su di lei e cercando di sfilarle i pantaloni. Le grida della donna sono state udite da un passante, un 72enne che, con coraggio, ha affrontato il nigeriano facendolo fuggire, riuscendo anche a fotografarlo con lo smartphone.



Altre Notizie