Avvistata Migaloo, la balena bianca che ha fatto impazzire la rete

La rarissima megattera albina Migaloo, è stata avvistata anche quest’anno dopo avere compiuto un viaggio di oltre 12 mila chilometri, dall’Antartide alle più tiepide acque e tropicali della Grande Barriera Corallina del Queensland, nell’Australia nord-orientale. La megattera albina di 15 tonnellate, che si ritiene sia nata nel 1989, si presenta puntualmente in Nuova Zelanda alla fine di giugno, prima di risalire lungo Cape Byron o la Gold Coast a fine luglio.

Questo gigante canuto di 14 metri è stato per la prima volta avvistato nel 1991, conquistando turisti e marinai, tanto da aver generato un vero e proprio seguito sui social network. I primi avvistamenti di Migaloo quest’anno sono iniziati all’inizio di maggio, quando la grande balena bianca ha fatto la sua comparsa al largo della costa di Sydney (secondo i tweet del 9 maggio). # Avvistamento Megaloo ! Così bello guardarlo viaggiare oltre la costa di Sydney! #Saveouroceans https: /t.co/bkjcQmiwQM pic.twitter.com/IS2TWDLhSB – Animal Rights (@ AnimalDelta777) 9 maggio 2019. Per tracciare i viaggi annuali di Migaloo, il White Whale Research Center ha istituito un sistema online che consente agli scienziati e agli osservatori di balene di registrare i loro avvistamenti di Migaloo.

Questo database, insieme ai censimenti annuali delle balene, ha aiutato gli scienziati a tenere schede aggiornate sulla balena rara. Da quando è iniziata la registrazione, Migaloo è stata avvistata più di 50 volte e gli osservatori di balene da tutto il mondo anticipano con ansia il suo arrivo anno dopo anno. Si ritiene inoltre che Migaloo abbia generato almeno due figli, ma per confermarlo è necessario un campione genetico. Migaloo in lingua aborigena australiana significa uomo bianco.

Un evento ambientalistico molto significativo, dunque, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che evidenzia come sia sempre più necessaria una politica globale di salvaguardia degli oceani e dei nostri mari per il prezioso e inestimabile patrimonio di vita che ancora si può scoprire. Per gli aggiornamenti sulla sua migrazione, segui Migaloo su Twitter (https://twitter.com/Migaloo1/media) e Facebook (https://www.facebook.com/MigalooWhiteFella) .



Altre Notizie