Due attentati in centro a Tunisi: feriti e un morto

Il bilancio è di almeno 8 feriti. Un kamikaze si è fatto esplodere vicino l’ambasciata francese, mentre un altro attentatore avrebbe lanciato una bomba all’interno del parcheggio dell’unità antiterrorismo

Doppio attacco oggi a Tunisi, capitale della Tunisia. Un kamikaze si è fatto saltare in aria nel centro della città, nei pressi dell’ambasciata di Francia. Un poliziotto è morto, mentre un altro è rimasto ferito. Nell’altro attacco, avvenuto alla sede dell’antiterrorismo, quattro i feriti.

Per quanto riguarda il primo attentato, secondo i media locali, il kamikaze – che potrebbe essere una donna secondo il Corriere della Sera – si sarebbe avvicinato a un’auto delle forze di sicurezza ferma nei pressi dell’ambasciata francese. L’attentatore è morto nell’esplosione. Nella seconda esplosione invece secondo al-Jazeera sarebbero rimasti feriti quattro agenti di polizia. In totale le persone portate in ospedale per le due esplosioni sono state otto.

Il presidente della Tunisia, Essebsi, 92 anni, dopo le esplosioni ha accusato un malore e si trova ricoverato all’ospedale militare della capitale. “Ho sentito un boato e subito è stato il caos, è stato l’inferno”, questa la testimonianza di Elena Beninati, giornalista italiana presente a Tunisi in queste ore.



Altre Notizie