Stress e disturbi alla vista

Corriamo ogni giorno da una parte all’altra, senza avere un attimo di tempo da dedicare a noi stessi. E se ci fermassimo per un po’ ad ascoltare il nostro corpo? Potremmo scoprire che ci sta lanciando dei segnali per farci capire che lo stress si sta impadronendo di noi.

Ti sembra di non vederci bene o, comunque, di vederci peggio di prima, anche con gli occhiali. Potresti non aver perso qualche grado ma essere semplicemente stressato. La circolazione, infatti, risente dello stress e diminuisce il flusso di sangue pompato dal nostro cuore verso alcune aree, compreso il cervello, la pelle e il cuore. Lo stress può portare anche le pupille a dilatarsi più facilmente: è come se il corpo si preparasse ad affrontare un nemico. In questo caso, la vista può sembrarci offuscata. Niente paura, insomma, se i nostri occhi “non collaborano” dopo una intensa giornata di studio o di lavoro: tutto potrebbe tornare alla normalità una volta ripristinato uno stile di vita equilibrato.

Vista annebbiata: consigli e rimedi
Se la vista annebbiata è un sintomo frequente, la cosa migliore da fare è consultare il proprio medico, gli occhi infatti sono importantissimi per il nostro benessere fisico e psicologico per cui è necessario averne la massima cura. Se il disturbo si presenta in maniera sporadica, è necessario:

 1) Usare delle gocce oculari lubrificanti che aiutano ad alleviare i sintomi più comuni che sono: prurito, bruciore, irritazione, sensazione di corpo estraneo nell’occhio e fotofobia

2) Diminuire lo stress: se la pressione arteriosa e il nervosismo tenderanno a migliorare di conseguenza vi sentirete più calmi e sereni e tornerete a vedere meglio. L’ipertensione è una patologia nemica della vista, ritrovare serenità e tranquillità può aiutare a non dover più combattere con questo disturbo.
3) Rilassare la vista: purtroppo l’uso quotidiano di dispositivi elettronici mette gli occhi a dura prova. Il lavoro al computer, complici i diversi livelli di contrasto e di luminosità dello schermo, provoca lacrimazione, bruciore, arrossamento e annebbiamento della vista. Alcuni semplici esercizi di rilassamento degli occhi (come effetuare un leggero massaggio nella parte sotto le sopraciglia con la punta delle dita, oppure chiudere gli occhi e appoggiare per qualche minuto i palmi delle mani sopra di essi in modo che sia totalmente buio) possono restituire il piacere di una visione confortevole. Richiedono poco tempo, possono essere eseguiti ovunque e in qualunque momento.

4) Evitare stress ambientali, come l’esposizione al vento o al caldo o la permanenza in ambienti polverosi, fumosi, con aria condizionata o riscaldamento, l’uso prolungato di lenti a contatto e intensi sforzi visivi anche durante la guida. Uno dei motivi principali per cui moltissima gente ha la vista annebbiata, è perché i nostri occhi sono esposti quotidianamente a uno stile di vita che non permette di rilassarli.



Altre Notizie