Tenta di uccidere a martellate la moglie e la figlia, arrestato

Un uomo ha tentato di uccidere a martellate la moglie e la figlia. È accaduto a Coccaglio, nel Bresciano, dove il 59enne è stato arrestato dai carabinieri.

La moglie, di 51 anni, e la figlia, di 21, hanno riportato ferite lievi e sono state trasportate in ospedale. A lanciare l’allarme è stato il figlio della coppia che abita al piano di sotto.

La famiglia si è salvata grazie alla sua prontezza di spirito e grazie al tempestivo intervento dei carabinieri della Compagnia di Chiari, avvertiti dal figlio, che sono arrivati sul luogo dei fatti nel giro di pochissimo tempo. I primi ad arrivare sono stati i militari del radiomobile e quelli delle caserme di Erbusco e Cologne, che sono riusciti a rendere inoffensivo il coccagliese.

La moglie e la figlia 21enne sono state portate in ospedale a Chari: la donna è in gravi condizioni anche se, fortunatamente, non sarebbe in pericolo di vita. In casa sono state trovate delle taniche di benzina. Non è escluso che l’uomo, ora in stato di fermo, avesse intenzione di dare fuoco all’edificio.

Nell’abitazione, sulle cui scale esterne ci sono evidenti tracce di sangue, è al lavoro anche il reparto Scientifico dei carabinieri per i rilievi del caso.



Altre Notizie