Allarme fungo killer delle banane

Mentre il Salento si dibatte in una delle più gravi emergenze agricole della sua storia, quella alimentata dalla xylella fastidiosa, la Malattia di Panama, che ha già distrutto la varietà più popolare di banana, è tornata e si sta diffondendo a macchia d’olio nelle colture globali. Il problema è che le piante di banano sono senza semi e sono essenzialmente tutte duplicate esattamente dalla stessa pianta che li rende estremamente vulnerabili alla malattia. Un nuovo studio ha messo in guardia che il frutto giallo molto amato sarà spazzato via se non si interviene immediatamente.

La banana Gros Michel era una volta la varietà più popolare del mondo fino a quando è stato cancellata completamente dalla Malattia di Panama negli anni 50. Dal Regno Unito è stata impiantata la banana Cavendish per sostituire la Gros Michel e ora costituisce il 95% di tutte le esportazioni di banane nel mondo. Ma la malattia di Panama, che viene trasmessa attraverso il suolo e l’acqua e attacca le radici della pianta di banano, dormiente per oltre 30 anni, è ora tornata con una nuova epidemia globale. Nello specifico, l’agente patogeno fungoso mortale è resistente ai fungicidi e non può essere controllato chimicamente.

L’espandersi di questa malattia sarebbe devastante. Infatti nei paesi meno sviluppati, la banana è il quarto alimento di maggior consumo, dopo riso, grano e latte; si stima che fornisca un terzo delle calorie giornaliere a 410 milioni di persone.



Altre Notizie