Maltempo: 80 evacuati dopo esondazione, strade travolte dal fango

Sono 80 le persone evacuate per ragioni di sicurezza a Casargo, il centro montano della provincia di Lecco colpito ieri sera da una violentissima ondata di maltempo. Lo rende noto l’Areu (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) che ha dichiarato cessato alle 23.35 di ieri lo stato di maxiemergenza.

Una frana inoltre ha travolto un parcheggio: sul posto è intervenuto il personale del soccorso alpino di Valsassina e Valvarrone e a seguito di verifiche è stato possibile accertare l’assenza di persone al di sotto della massa di pietre e fango. Trenta i tecnici operativi per tutta la notte, insieme con Vigili del fuoco e le autorità. Le squadre di soccorso sono ancora sul posto nell’attesa che la situazione torni alla normalità.

La bomba d’acqua che ha provocato frane ed esondazioni complica anche la situazione degli allevatori, rimasti bloccati in diversi alpeggi isolati insieme con le loro capre e mucche. A renderlo noto è la Coldiretti Lombardia: “La strada che dal paese porta in quota – spiega in una nota – è bloccata per via degli smottamenti provocati dall’acqua caduta con violenza. Gli allevatori non possono quindi tornare a valle e in alcuni casi si segnalano anche animali dispersi. Danni anche nel Comune di Dervio – continua la Coldiretti – dove un nubifragio ha distrutto le piante di un vivaio”.



Altre Notizie