Consumi, si torna a mangiare carne +3,5%

Nel carrello della spesa degli italiani ritorna la carne, con un aumento delle vendite del 3,5%. Questa una delle novità rilevate nel Rapporto Coop 2019 su consumi e stili di vita, parte integrante di Italiani.coop, il portale di ricerca e analisi sulla vita quotidiana degli italiani curato dall’Ufficio Studi Coop.

La dieta degli italiani sembra sempre più orientata alle proteine, oltre alla tradizionale passione nazionale per le fibre. Il cibo deve essere veloce, proteico e sostenibile. In quella che può essere considerata una rivoluzione per la tradizione gastronomica italiana, scompare quindi il concetto di “portata”. Al primo piatto  si privilegiano gli snack (dolci o salati, poco importa, crescono entrambi a doppia cifra), frutta e verdura meglio se già confezionate, le barrette sostitutive dei pasti e tutto ciò che può rappresentare un piatto pronto.

Nel bicchiere, invece, vincono le tradizionali bollicine (prosecco e spumanti continuano la loro crescita ininterrotta) e si registra un vero e proprio boom della birra: sono 7 milioni gli ettolitri di birra bevuti nei primi 6 mesi del 2019. Piacciono anche le acque aromatizzate tanto che nell’ultimo anno le vendite a valore registrano un +164,7% e calano le bibite gassate. Tra le tante novità c’è una conferma. Il 78% dei consumatori è rassicurato dall’origine 100% italiana e questi prodotti crescono del +4,8% in un anno (2018 su 2017).



Altre Notizie