Battiato, l’amico Ferri: “Sta male, tengono in vita qualcosa che è già morto”

0

Non sente Battiato da un anno, eppure, Roberto Ferri, amico e collaboratore del cantautore siciliano, ne è convinto: “Cercano di tenere in vita qualcosa che è già morto”. Lo afferma in un’intervista a Fanpage, uscita a tre giorni dalla pubblicazione di una foto del Maestro sui social, dopo una lunga assenza.

Ferri ha mostrato scetticismo sull’uscita del nuovo album, considerando che per lui Battiato starebbe troppo male per aver lavorato ad un nuovo progetto, tanto da programmare per il 18 ottobre l’uscita di un nuovo disco.

Forti dubbi dunque fa parte di Ferri, che ha dunque dichiarato: “Sono stupito. Evidentemente, l’etichetta e il manager Franz Cattini hanno voluto tirare fuori qualcosa per tenere vivo quello che, purtroppo, è già morto”.

Non so da dove abbiano tirato fuori questa roba che pubblicheranno. Io ho un inedito con lui. Il testo è mio e lui lo scelse tra tanti altri e volle scriverne la musica. Si chiama ‘Io non sono più Io’. Sembra il suo epitaffio. Ma non era nato con questo scopo”.