Dieta della zucca: ecco come dimagrire mantenendo un ottimo stato di salute

La dieta della zucca è indicata per dimagrire velocemente mantenendo un ottimo stato di salute. Permette infatti una perdita di peso di circa 4 chili a settimana in presenza di ritenzione idrica; questo perché aiuta ad asciugare rapidamente i liquidi. Anche se il numero di chili che è possibile perdere è del tutto soggettivo, questo programma alimentare è particolarmente efficace.

La zucca è un ottimo alleato per chi vuole perdere peso in poco tempo, ha infatti pochissime calorie (18 ogni 100 g), contiene molte fibre, ci sazia, regola le nostre funzioni intestinali e combatte la ritenzione idrica.

Allo stesso tempo la zucca possiede una forte proprietà depurativa, che consente di eliminare le tossine, attraverso la regolazione delle funzioni intestinali. Nelle zucche sono contenute moltissima provitamina A, vitamina T, utile per accelerare il metabolismo, che ha un ruolo chiave nel dimagrire, e vitamina K. Inoltre questo vegetale è ricco di sali minerali ed oligoelementi. Ci sono delle regole fondamentali da seguire per chi vuole portare avanti la dieta della zucca: è importante limitare l’uso del sale e dello zucchero, bere molta acqua minerale oppure tè e bevande non gassate e non zuccherate.

La zucca si può servire a tavola in molti modi e, per una corretta nutrizione, è fondamentale anche saperla conservare. Si può mettere cruda in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente oppure si può tenere in ambienti bui e freschi. Per congelarla in freezer, prima è meglio bollirla e tagliarla a dadini.

 Il menu della dieta della zucca, da seguire settimanalmente.

Colazione: un vasetto di yogurt magro e 2 fette biscottate integrali con marmellata. Le fette biscottate possono essere sostituite anche con 40 grammi di cereali integrali. Al posto dello yogurt puoi fare colazione anche con 200 ml di latte scremato.

Spuntino: 150 ml di spremuta d’arancia o di pompelmo non zuccherata.

Pranzo: 60 grammi di riso con zucca o 50 grammi di pasta con ceci e zucca, 100 grammi di spinaci lessati senza sale.

Merenda: 150 ml di spremuta d’arancia o di pompelmo non zuccherata.

Cena: la sera si possono mangiare 130 grammi di spezzatino di vitello e 250 grammi di zucca bollita oppure minestrone di verdura con zucca a piacere in aggiunta a 100 grammi di petto di pollo ai ferri.

EFFETTI COLLATERALI
Chi soffre di colon irritabile e meteorismo potrebbe notare gonfiore addominale, e accusare flatulenza.

Chi ha problemi di ipotiroidismo non compensato o patologie epatiche potrebbe notare un ingiallimento dei palmi di mani e piedi, a causa dell’accumulo dei carotenoidi non utilizzati efficacemente.

Si tratta comunque di problematiche che subentrano solo quando il consumo è in eccesso; mediamente una porzione di zucca è di 200-300 grammi, come il resto della verdura.


Altre Notizie