Dipingere strisce zebrate sulle mucche allontana i tafani

Disegnare le strisce tipiche della zebra sul corpo delle mucche può aiutare a proteggere queste ultime dai tafani, riducendo la necessità di ricorrere ai pesticidi. Il nuovo stratagemma è stato sperimentato da un team di scienziati giapponesi e viene descritto nello studio pubblicato su Plos One.

Non si tratta in realtà di una trovata completamente nuova: soltanto pochi mesi fa, infatti, erano stati i ricercatori delle università di Bristol e della California a dimostrare per primi che le strisce zebrate riuscivano a fungere da ‘scudo protettivo’ contro gli insetti facendo indossare ai cavalli un travestimento da zebra.

Armandosi di pennelli e colore bianco, i ricercatori nipponici hanno trovato una soluzione decisamente più amica dell’ambiente rispetto ai pesticidi per proteggere il bestiame dagli insetti. Impiegando circa cinque minuti per ogni animale, i membri del team hanno disegnato sul corpo scuro delle mucche strisce bianche larghe 4-5 centimetri, rendendo così i bovini simili alle zebre. Il processo è stato ripetuto per un periodo di nove giorni, durante i quali le mucche zebrate venivano osservate e confrontate ad altre sulle quali non era stato disegnato nulla.

I ricercatori hanno quindi potuto notare come la quantità di tafani attorno ai bovini ‘camuffati’ da zebre si riducesse drasticamente, fino a circa il 50%, rispetto agli altri animali. Di conseguenza, il tutto si traduceva in un minor numero di punture, che possono essere nocive per il bestiame.



Altre Notizie