Dl clima, bonus rottamazione a chi rinuncia al vecchio motorino

Cambia la norma sulla rottamazione; oltre alle auto entrano le moto e sono previsti anche incentivi a chi rinuncia al vecchio motorino. Queste tra le principali novità del decreto clima, che giovedì approderà sul tavolo del Consiglio dei ministri. Secondo quanto si apprende, l’ultima bozza del dl prevede anche 20 milioni da investire in eco-scuolabus per asili ed elementari, un buono mobilità a chi vive nelle zone più inquinate e incentivi per i prodotti sfusi o alla ‘spina‘ (l’articolo viene definito ‘green corner’).

Il testo passa da 14 a 11 articoli e non contempla più una formulazione ‘verde’ per il Cipe. Assume inoltre più sostanza la parte dedicata ai rifiuti e alle disposizioni per il superamento delle infrazioni europee in materia ambientale.

Le risorse dedicate al capitolo incentivi alla rottamazione arrivano a un totale di 255 milioni e sono contenute in un Fondo ad hoc chiamato “Programma sperimentale buono mobilità”. E’ destinato ai cittadini residenti nei Comuni sotto procedura d’infrazione Ue per smog che, entro il 31 dicembre 2021, cambiano auto (fino ai modelli Euro3) o motocicli (fino alla classe Euro2 e Euro3 a due tempi); vale 1.500 euro per i primi e 500 euro per i secondi



Altre Notizie