Italia che Rinnova presenta: “Riscaldarsi con il legno rispettando l’ambiente e la qualità dell’aria”

Torna la campagna di comunicazione rivolta ai cittadini Italia che Rinnova, nata per promuovere la risorsa legno e scoprire la prima tra le energie rinnovabili in Italia e gli incentivi a disposizione per utilizzarla in modo ancora più vantaggioso. Il tour del 2019 inizierà dal Friuli-Venezia Giulia e in particolare dal Comune di Cordenons, con un incontro, patrocinato dall’Assessorato all’ambiente e alle attività produttive, che si svolgerà sabato 5 ottobre, presso il Centro Culturale Aldo Moro a partire dalle 10:30, dal titolo: “Riscaldarsi con il legno rispettando l’ambiente e la qualità dell’aria”.

L’utilizzo della biomassa legnosa per generare calore è una risorsa rinnovabile irrinunciabile. Grazie al mix con altre fonti rinnovabili come eolico, fotovoltaico, idroelettrico e solare, infatti, contribuisce in maniera significativa al raggiungimento degli obiettivi europei che per il 2030 si prefiggono di raggiungere il 32% di produzione di energia da fonti rinnovabili. Non solo, attraverso la campagna Italia che Rinnova i promotori vogliono anche dare una risposta concreta alle istituzioni impegnate a garantire una migliore qualità dell’aria. Per farlo lo strumento individuato è quello di una strategia che sostenga la rottamazione delle vecchie stufe obsolete con apparecchi dotati di nuove tecnologie, in grado di ridurre le emissioni nocive fino all’80%; la promozione dei combustibili legnosi certificati di alta qualità e un’opera di sensibilizzazione sull’importanza fondamentale di eseguire installazioni e manutenzioni a regola d’arte, da parte di personale specializzato e preparato.

La fliera bosco-legno-energia ha raccolto la sfida dell’innovazione, per dare il proprio contributo al miglioramento della qualità dell’aria e al contrasto dei cambiamenti climatici, portando nella discussione risposte concrete ai problemi che interessano la produzione di energia da fonti rinnovabili e la lotta all’inquinamento atmosferico. Per un calore che unisca ambiente, risparmio e sviluppo, l’obiettivo dei promotori della campagna è valorizzare la più antica e la più moderna delle energie rinnovabili, il legno.


Altre Notizie