Lotteria degli scontrini e confisca per gli evasori, ecco tutte le novità del decreto

2

(askanews) – Dall’inasprimento della lotta all’evasione e alle frodi sull’Iva e sulle accise con il “potenziamento di verifica e controlli”, a partire dai prodotti petroliferi; alla lotteria degli scontrini su cui non si pagheranno tasse. Ma anche l’ampliamento del contrasto alle frodi Iva sulle auto oltre all’estensione ai casi di condanna o patteggiamento per i delitti in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto dell’istituto della confisca penale ‘per sproporzione’, cioè la confisca obbligatoria dei beni di cui il condannato non può giustificare la legittima provenienza e di cui risulta essere titolare o avere la disponibilità a qualsiasi titolo in valore sproporzionato al proprio reddito.

La stretta contro gli evasori è contenuta nella bozza di decreto fiscale che accompagnerà la manovra e che dovrebbe essere varata insieme al ddl bilancio entro la prossima settimana.

Tra le misure contenute nel decreto anche interventi per consentire alla Guardia di finanza di usare i dati delle fatture elettroniche non solo per verifiche e controlli fiscali ma anche per poter “utilizzare tale importante patrimonio informativo per tutte le funzioni istituzionali di polizia economico-finanziaria potenziando l’attività di contrasto di qualunque forma di illegalità”.

In arrivo poi disposizioni in materia di giochi con l’arrivo dell’agente sotto copertura mentre sarebbe ancora in bilico, la norma che prevede un premio per l’esercente del pagamento elettronico.

Ti Potrebbero interessare anche: