Morbillo, nel Congo oltre 4000 i morti: la più grande epidemia al mondo

Nella Repubblica Democratica del Congo si sono superati i 4.000 morti a causa del morbillo – dei quali il 90% è rappresentato da bambini sotto i 5 anni – e oltre 200.000 sono le persone colpite dal virus.

E’ “la più grande epidemia al mondo di morbillo”. Lo denuncia l’Unicef, che sta vaccinando altre migliaia di bambini contro il virus e sta distribuendo farmaci salvavita nei centri sanitari. Il numero di casi quest’anno è più che triplicato nel Paese rispetto al 2018.

Da gennaio sono stati riportati 203.179 casi di morbillo in tutte le 26 province del paese, 4.096 sono i morti. I bambini sotto i 5 anni rappresentano il 74% dei contagi e circa il 90% dei morti. “Stiamo combattendo l’epidemia di morbillo su due fronti: prevenendo i contagi e prevenendo le morti – ha dichiarato Edouard Beigbeder, rappresentante Unicef in Repubblica Democratica del Congo.


Altre Notizie