Ecco perchè la buccia di banana fa bene alla salute

11

La banana è un frutto ricco di vitamine, minerali come il potassio e sostanze alleate dell’organismo; inoltre, secondo alcuni studi fatti nel corso degli anni scorsi, sarebbe anche indicata per contrastare la depressione.

La buccia di banana contiene vitamina A, luteina e antiossidanti che aiutano a prevenire il cancro. Contiene anche vitamina B (essenziale per il corretto funzionamento dell’apparato digerente). La buccia contiene anche grandi proporzioni di fibra solubile e insolubile, in quantità maggiori rispetto alla banana stessa. Entrambe (buccia e banana) possono favorire la limitazione e l’assimilazione del cibo, promuovere la sazietà e controllare il livello di colesterolo nel sangue.

Le bucce di banana sono le più efficaci per perdere peso. Sono un concentrato di probiotici, che aiutano a stimolare la digestione e a promuovere il benessere digestivo. Secondo alcuni studi su questo frutto, le bucce verdi possono aumentare i livelli di serotonina e dopamina del 15% (ormoni della felicità). Inoltre, le banane gialle (o mature) hanno proprietà anti-cancerogene.

Regole della dieta della banana
Mangiare una o più banane a colazione (sono concessi fino a 4 frutti piccoli, ovvero quelli che mangiava il primo tester del metodo, oltre i quali ovviamente l’efficacia del sistema non è garantita

A pranzo, è “consigliabile” mangiare una banana accompagnata da una piccola insalata di verdure. In realtà, anche questo pasto potrebbe essere consumato liberamente
– Evitare qualunque altro alimento dolce
– Bere acqua a piacimento, purché a temperatura ambiente
– Consumare la cena prima delle 20:00 (la scelta alimentare è illimitata)
– Se necessario, mangiare una banana negli spuntini, anche in quello serale
– Andate a letto prima di mezzanotte.

Lo studio condotto da scienziati giapponesi ha dimostrato che mangiare una banana intera (pelle e frutta), la cuibuccia è maculata con macchie molto scure, permette di rafforzare il sistema immunitario. Aiuta a rendere attivi neutrofili e macrofagi, che si occupano di produrre una sostanza chiamata TNF alfa, molto efficace nella lotta contro il cancro.