I 5 superbatteri che minacciano la salute globale

E’ una ‘black list’ con 5 batteri resistenti agli antibiotici che minacciano la salute globale, oltre ad altri 11 germi che non devono assolutamente essere sottovalutati: si tratta dell’ elenco compilato dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie Usa (cdc), che quest’anno hanno aggiunto altri 2 microrganismi ai sorvegliati speciali. Come rivelano i dati recentemente diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss), in Italia sono più di 10.000 le persone che ogni anno perdono la vita a causa dei microorganismi resistenti agli antibiotici. La Penisola è il Paese dell’Unione Europea con più vittime all’anno dovute all’antibiotico resistenza.

I 5 batteri più letali sono il ‘clostridium difficile, l’ ‘enterobacteriaceae’ resistente al carbapenem (CRE), la gonorrea Neisseria, la ‘candida auris’, l’ ‘Acinobacter’ resistente al carbapenem. Ogni 15 minuti – rivela il rapporto – una persona negli Usa muore a causa di complicazioni da infezioni resistenti a qualsiasi antibiotico in circolazione. Un totale di 35.000 decessi l’anno.

Nonostante il fenomeno sia finalmente in discesa nelle strutture ospedaliere e cliniche americane (-18% dal 2013), le malattie resistenti agli antibiotici stanno crescendo nelle varie comunità e punti di ritrovo.

“Alcuni di questi superbatteri hanno imparato come ‘condividere i propri geni’ con altri microorganismi, rendendoli a loro volta resistenti alla maggior parte degli antibiotici”, spiega lo specialista dei Cdc Michael Craig.


Altre Notizie