Escherichia coli nello stracchino: Ministero della Salute ordina il ritiro

7

Un nuovo allerta alimentare va ad aggiungersi oggi ai tanti diramati dal ministero della Salute da inizio anno. Il Ministero della Salute, con una nota pubblicata sul proprio sito ufficiale, ha comunicato il richiamo per presenza di rischio microbiologico di un lotto Stracchino all’Antica a marchio Società Agricola Locatelli Guglielmo & C. S.S

Le confezioni interessate sono quelle appartenenti al lotto numero del 12/10/2019 – 41° settimana prodotte nello stabilimento Locatelli di Frazione Reggetto s.n. dal peso di 85,613 kg – 48 forme.

A scopo precauzionale si raccomanda di non consumare lo stracchino se il numero di lotto coincide con quello segnalato e di restituirlo al punto vendita d’acquisto.

L’Escherichia Coli è un batterio che si trova frequentemente nell’intestino sia degli uomini che degli animali, costituendone parte integrante della normale flora intestinale. Nella maggior parte dei casi sono innocui, ma ne esistono di alcuni tipo che possono mettere a rischio la salute provocando nei casi più lievi crampi addominale, vomito e diarrea, fino a quelli più gravi che possono portare a serie infezioni, causate da acqua o cibo contaminati, soprattutto da alimenti come frutta e verdura, che vengono spesso consumati crudi, ma anche da latte non pastorizzato e carne non cotta, risultando pericoloso soprattutto per i bambini piccoli e gli anziani. L’E. coli è sensibile al calore, per cui generalmente cottura dei cibi permette di neutralizzarlo.