L’Australia devastata dagli incendi: altri due morti e 5 dispersi

36

Altre due persone sono morte nello Stato australiano del Nuovo Galles del Sud a causa dei violenti incendi che stanno devastando il Paese mentre cinque persone sono ritenute disperse, di cui quattro nello stesso Stato e una in quello di Victoria. I roghi sono più di 100 e si contano finora 12 morti. Quattromila persone, riporta la Cnn, hanno invece abbandonato le loro case nella località di Mallacoota, nello Stato di Victoria, e si sono rifugiate sulle spiagge.

“Scene terrificanti”
Nello Stato di Victoria, testimoni parlano di “scene terrificanti” con gente accampata sull’arenile, sui pontili e sulle barche sotto un cielo rosso pieno di cenere. Il premier, Daniel Andrews, ha annunciato che navi della Marina potrebbero essere usate per fornire cibo, acqua ed energia alle città tagliate fuori dai roghi visto che la strada principale della regione è stata chiusa. Nei giorni scorsi, le autorità avevano ordinato l’evacuazione di decine di migliaia di persone dalla zona, avvertendo della pericolosità della situazione che andava peggiorando.

Secondo i media, le vittime più recenti sarebbero un uomo e suo figlio: i loro corpi sono stati trovati nella città di Cobargo, nel New South Wales.