Caltanissetta, uccide l’ex amante e la figlia di lei e si suicida

Tragedia familiare in provincia di Caltanissetta. Il dramma si e’ consumato ieri sera, poco dopo la mezzanotte nel piccolo comune di nisseno: un giovane di 27 anni ha sparato alla sua ex amante di 48 anni e alla figlia di lei di 27 anni, uccidendole, prima di togliersi a sua volta la vita. Il dramma si è consumato in un’abitazione del centro storico.

A scatenare la furia dell’uomo sarebbe quindi stato l’ennesimo rifiuto a riallacciare la relazione da parte della donna. Noto è entrato nell’appartamento dove si trovavano le due donne e dopo un’accesa discussione ha ucciso prima Rosalia Mifsud e poi la figlia Monica. Poi ha rivolto la pistola contro se stesso uccidendosi. Sembrerebbe che la 48enne non avesse mai sporto denuncia per molestie. Sul luogo dell’omicidio è stato trovato un cuscino che forse l’uomo avrebbe usato per silenziare i colpi.

Sul posto sono arrivati i carabinieri, allertati da un vicino di casa. Quando gli uomini dell’Arma e il personale del 118 sono arrivati i tre erano già privi di vita. Sono in corso indagini per stabilire la dinamica e il movente della tragedia.



Altre Notizie