Coronavirus: mancano mascherine, persone con bottiglie in testa

40

Niente più mascherine per difendersi dal coronavirus, a Hong Kong si indossano bottiglie di plastica. Una foto dell’Afp documenta la precauzione adottata da una cittadina di Hong Kong. La carenza di mascherine protettive, evidentemente, spinge ad utilizzare metodi alternativi per evitare l’eventuale contagio. In questo caso, si tratta di una grande bottiglia di plastica che è stata tagliata e usata come casco.

Sono gli effetti della paura da contagio che in questi giorni sta investendo tutta la Cina tanto a far scattare una penuria di mascherine nel Paese. In molte zone infatti non si trovano più le mascherine chirurgiche per difendersi dal contagio e nemmeno quelle generiche e di scarsissima efficacia. Da tempo infatti i cinesi hanno peso d’assalto i negozi del Pese per accaparrarsene il più possibile e chi non ci è riuscito ha cercato di arrangiarsi alla meno peggio. Non è un caso che il governo centrale di Pechino abbia annunciato nelle scorse ore una intensificazione della produzione di mascherine per arrivare a coprire la domanda