Gli ultimi cinque anni i più caldi dal 1880

Gli ultimi cinque sono stati i più caldi dal 1880, cioé da quando vengono fatte le rilevazioni scientifiche. Non solo. L’alto livello di emissioni di gas serra alimenta il global warming e di questo passo nel 2020, ma anche oltre sono attesi molti eventi meteo estremi. E’ l’allarme delle agenzie americane specializzate Nasa e Noaa e del World meteorological organization dell’Onu che emerge dopo il monitoraggio delle temperature del Pianeta nel 2019, che si è rivelato il secondo anno più caldo, dopo il 2016.

Il decennio concluso è il più caldo mai registrato

Negli ultimi dodici mesi, le temperature sono state 0,98 gradi centigradi più calde rispetto alla media del 1951-1980, secondo gli scienziati del Goddard Institute for Space Studies (Giss) della Nasa di New York. “Il decennio appena concluso è chiaramente il più caldo mai registrato”, commenta il direttore del Giss Gavin Schmidt osservando che “ogni decennio dagli anni ’60 è stato chiaramente più caldo di quello precedente”. Quindi, si tratta di un fenomeno persistente ricondotto alle emissioni di gas inquinanti provocate dalle attivita’ umane.

Gli aumenti negli ultimi 140 anni

Negli ultimi 140 anni, la temperatura media globale della superficie terrestre è aumentata e ora “di circa 1,1 gradi centigradi al di sopra di quella della fine del 19/o secolo. Siamo diretti verso un aumento della temperatura dai 3 ai 5 gradi entro la fine del secolo” rispetto al periodo preindustriale, assicura il segretario generale dell’Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo) Petteri Taalas. “Anche il calore dell’oceano è al livello record”, ammonisce Taalas richiamando l’allarme lanciato nel novembre scorso dal rapporto “Emission gap 2019” dell’Agenzia per l’ambiente dell’Onu secondo cui le emissioni di gas serra sono aumentate dell’1,5% all’anno nell’ultimo decennio. Fra gli eventi estremi del 2019, gli scienziati indicano, tra gli altri, gli incendi in Australia o il riscaldamento nella regione artica che è avvenuto tre volte più velocemente rispetto al resto del mondo dal 1970.


Altre Notizie