Salmonella enterica legato al consumo di uova biologiche italiane

Alcuni casi sospetti di Salmonella enterica ser. Enteritidi si sono registrati in Francia sono stati legati a uova biologiche provenienti dall’Italia. Sono ancora in corso analisi relative ad altri casi avvenuti in Norvegia, ma si pensa che la fonte potrebbe essere la stessa.

Secondo il RASFF, il focolaio multi-nazione potrebbe essere fatto risalire a un centro di imballaggio di uova in Italia. Il Sistema rapido di allerta comunitario (RASFF), ha riferito che due paesi hanno segnalato casi di Salmonella Enteritidis il 09-01-2020, ma fino ad ora non era stato possibile legare i singoli casi a possibili fonti. Le autorità francesi e quelle di altri Stati membri dell’Unione europea hanno ormai bloccato la distribuzione di uova provenienti da quel centro italiano.

Al fine di contenere la sospetta epidemia e identificare potenziali nuovi casi, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e l’EFSA raccomandano ai paesi di intensificare il monitoraggio e la condivisione delle informazioni. I paesi colpiti dovrebbero condividere i dettagli sulle indagini epidemiologiche, microbiologiche e ambientali, fornendo dati sull’emissione di notifiche pertinenti utilizzando il sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi (RASFF) e il sistema di allarme rapido e di reazione (EWRS). Oltre a questo l’EFSA chiede che i nuovi casi di Salmonella vengano segnalati al Sistema di intelligence per le epidemie di origine animale e acquatica.


Altre Notizie