Cina, spunta anche l’aviaria in allevamenti polli dell’Hunan | Abbattuti 20.000 capi

32

Le autorità cinesi hanno rilevato casi di virus H5N1 dell’aviaria a Shaoyang, provincia centrale dell’Hunan, con circa 4.500 polli infettati. La notizia è stata riportata dal China Global Television Network, sulla base delle informazioni fornite dal ministero dell’Agricoltura

Si parla di circa 4.500 polli infettati in un allevamento che ne comprendeva oltre 7.800. Nel complesso, sono stati abbatti quasi 20.000 capi dopo la conferma del contagio. La provincia dell’Hunan confina con quella dell’Hubei, da dove è scaturita l’epidemia del nuovo coronavirus di Wuhan.

Secondo quanto riferisce la fonte, nella provincia sono stati abbattuti 17.828 polli dopo che l’infezione dal ceppo H5N1 si è venuta alla luce. Le autorità locali hanno sigillato e sterilizzato l’area infetta, dove i polli sono stati abbattuti e poi smaltiti in modo sicuro, comunica il ministero.

La provincia dell’Hunan confina con quella dell’Hubei, da dove è scaturita l’epidemia del nuovo coronavirus di Wuhan.