Coronavirus, esperto Usa: “Siamo alle soglie della pandemia”

16
VIrus, Coronavirus outbreak ,contagious infection

“Una pandemia si verifica quando in più paesi del mondo c’è una trasmissione prolungata” di un virus “da persona a persona. In questo momento, in 24 Stati abbiamo oltre 500 casi. Molti di loro stanno iniziando a registrare contagi secondari e terziari. Quindi, tecnicamente parlando l’Oms non definirebbe il nuovo coronavirus una pandemia globale, ma questo accadrà ragionevolmente presto, a meno che il contenimento non abbia più successo di quanto non ne stia avendo in questo momento”. Lo ha affermato alla Cbs Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive dei National Institutes of Health (Nih) americani.

“Non conosciamo ancora questo virus – ha aggiunto – ma non è irragionevole ipotizzare che, come l’influenza e i coronavirus del raffreddore, raggiunga il picco in inverno, e poi si riducano i contagi. Non è un’affermazione irragionevole, tuttavia non ne sappiamo ancora abbastanza, quindi pensiamo che sarebbe un azzardo ipotizzare che sparirà con il caldo. Non lo sappiamo. È qualcosa di completamente sconosciuto”, ha concluso Fauci.