Magnini assolto dal Tas: annullata la squalifica per tentato doping

5

“Ho vinto. Il Tas mi ha assolto in pieno”. Queste le parole colme di soddisfazione dell’ex nuotatore azzurro Filippo Magnini sui suoi social, dopo la decisione del Tas di assolverlo e annullare la squalifica a 4 anni per doping comminata all’ex campione dagli organi di giustizia sportiva italiana.

Magnini era stato coinvolto nell’ambito dell’inchiesta penale che vede sotto processo il nutrizionista Guido Porcellini: inizialmente scagionato, era stato invece condannato dal TNA2​​​​​ perché riconosciuto colpevole di aver violato l’articolo 2.2 del codice Wada (uso o tentato uso di sostanze dopanti). In realtà la sostanza in questione non è mai stata citata e lo stesso ex nuotatore è mai risultato postivio ad un test antidoping, anche se per la Wada non c’è differenza tra uso e tentato uso: viene sempre considerata la prima opzione.

“È sempre stato così, le gare le ho sempre vinte negli ultimi metri. Mi hanno insegnato a non mollare mai – prosegue Magnini -. Sono sempre stato un atleta e una persona corretta. Tremo dalla gioia…”.