Altri cinque medici morti Lombardia, sanità allo stremo

20

Altri cinque medici sono deceduti a causa del nuovo coronavirus in Lombardia, portando a 13 vittime il tragico bilancio tra i camici bianchi, secondo quanto riferisce la Fnomceo. Le ultime vittime sono Luigi Ablondi, ex direttore generale dell’Ospedale di Crema; Giuseppe Finzi, medico ospedaliero di Cremona, e Antonino Buttafuoco, medico di base di Bergamo. Altri due medici sono morti a Como: Giuseppe Lanati, pneumologo, e Luigi Frusciante, medico di famiglia. Erano entrambi in pensione ma operativi. La lista dei decessi tra i medici è in purtroppo continuo aggiornamento.

Coronavirus, drammatico appello direttore ospedale Bergamo: Disperato bisogno medici e infermieri. Aiutateci

Aiutateci. Il drammatico appello di Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, fa venire i brividi. L’ospedale ormai non riesce più a fronteggiare la crisi da Coronavirus e il personale medico e infermieristico è stremato, oltre che contato. Il professore chiede pubblicamente due tipi di aiuto. Per prima cosa alla popolazione di restare in casa. Poi a chiunque nel mondo sia in condizione di dare una mano all’ospedale, di partecipare alla raccolta fondi dell’organizzazione non governativa Cesvi “che ci sta aiutando con una raccolta GoFundMe.

Se potete, per favore, aiutateci”. Ancora più accorato l’appello a medici e infermieri che abbiano voglia di aiutare la struttura: “Se siete personale medico qualificato, sarete assolutamente i benvenuti da noi: unitevi alla battaglia contro il Coronavirus. Grazie per quello che potrete fare”.

Qui la raccolta fondi in favore dell’ospedale di Bergamo