Coronavirus, Burioni: “Pessima idea riaprire chiese a Roma”

6

La riapertura delle chiese a Roma voluta da Papa Bergoglio è “una pessima idea. Sono sicuro che Dio vuole che tutti preghino da casa”. Lo scrive su twitter il virologo Roberto Burioni. È infatti durata il breve volgere di una notte la decisione della Diocesi di Roma di chiudere tutte le chiese della capitale per via del Coronavirus.

Il cardinale Angelo De Donatis venerdì ha dato il via libera alla riapertura. “Con una decisione senza precedenti, consultato il nostro vescovo Papa Francesco, abbiamo pubblicato, il 12 marzo, il decreto che fissava la chiusura per tre settimane, ma un ulteriore confronto con il Papa ci ha spinto a prendere in considerazione un’altra esigenza: che dalla chiusura delle nostre chiese altri ‘piccoli’ non trovino motivo di disorientamento e di confusione.

Il rischio per le persone è di sentirsi ancora più isolate”, ha spiegato il presule. Di qui il nuovo decreto che contiene l’indicazione di lasciare aperte le sole chiese parrocchiali e quelle che sono sedi di missioni con cura d’anime ed equiparate.