Coronavirus, ci sono 12 positivi alla Protezione civile a Roma

Ci sono dodici positivi anche all’interno della Protezione civile. Lavorano tutti nel dipartimento di via Vitorchiano, a nord di Roma, da dove si pianificano e mettono in atto le risposte nazionali all’epidemia da coronavirus.

Due giorni fa il primo caso, nel reparto amministrativo, quello che si occupa, tra l’altro, dell’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione. Ieri tutto il personale, capo del dipartimento compreso, è stato sottoposto ai tamponi di controllo. Oggi sono arrivati i risultati: sono dodici i positivi al primo test. Tutti sono stati messi in quarantena nelle loro case – “isolamento domiciliare”, appunto – e in queste ore accusano malesseri lievi o sono senza sintomi.

“Sono state avviate tutte le procedure di tutela previste – recita un comunicato del Dipartimento – e sono state effettuate le attività di sanificazione degli ambienti di lavoro. Per tutelare tutti coloro che lavorano nelle due sedi del Dipartimento a Roma sono state intraprese ulteriori disposizioni per lo svolgimento delle indispensabili attività lavorative in modalità smart working e per limitare il più possibile la presenza del personale nelle sedi di Via Vitorchiano e Via Ulpiano. Inoltre, le riunioni del Comitato Operativo proseguiranno quotidianamente attraverso il collegamento in videoconferenza”.

Nessuna delle persone risultate positive ha mai preso parte alle conferenze stampa quotidiane di Borrelli. Nella giornata di domani verranno definite nuove modalità di accesso alla sala stampa del Dipartimento. Nella sua comunicazione al personale il Capo Dipartimento ha ringraziato tutti i dipendenti “per lo straordinario impegno profuso per il superamento dell’emergenza e per l’attività prestata a beneficio della collettività”.

Risulta negativo al primo tampone Angelo Borrelli, capo della Protezione e commissario per l’Emergenza. Lo stesso Borrelli ha voluto assicurare che non ci saranno intoppi organizzativi: dei 650 dipendenti della Protezione civile, 550 sono di stanza in Via Vitorchiano e 350 sono quotidianamente impegnati nel contrasto al contagio.


Altre Notizie