Coronavirus, Conte: “A tutti lavoratori guanti e mascherine gratis”

33

“Dobbiamo essere tutti consapevoli che tutti coloro che stanno lavorando – operai, tecnici, quadri – non espletano semplici prestazioni lavorative secondo lo schema di scambio lavoro/retribuzione. In questo momento questo loro sforzo assume un particolare significato: è un atto di grande responsabilità verso l’intera comunità nazionale”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte ai sindacati e alle associazioni industriali.

“E proprio perché è un atto di responsabilità nei confronti di noi tutti, noi tutti abbiamo il vincolo morale e giuridico di garantire loro condizioni di massima sicurezza”, ha rimarcato il presidente del Consiglio.

“Con la Protezione civile – ha spiegato il premier – stiamo compiendo sforzi straordinari per essere nella condizione, già nei prossimi giorni, di distribuire gratuitamente a tutti i lavoratori dispositivi di protezione individuale”.

Coronavirus, Borrelli: se non si mantiene distanza serve mascherina

Borrelli riassume il parere del comitato tecnico scientifico sull’utilizzo delle mascherine spiegando che il principio da seguire è che “non c’è bisogno della mascherina se si mantiene la distanza di un metro in caso di attività lavorative o di rapporti che si intrattengono” in frangenti lavorativi. Quindi, sottolinea ancora, “la distanza è la regola per al quale si può non utilizzare la mascherina”. Però, precisa Borrelli, “nell’ipotesi in cui nelle attività lavorative non si possa mantenere questa distanza, vanno utilizzate le mascherine, su questo bisogna essere chiari”.