Coronavirus, Galli: “Un agghiacciante unico caso da Germania ci ha infettato”

2

Un agghiacciante unico caso di una persona che si è infettata a Monaco di Baviera da una signora cinese. E’ questa la sventura che ha colpito tutta la cosiddetta prima zona rossa. Tutta l’epidemia viene da lì”.

E’ la teoria ribadita da Massimo Galli, primario del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, in un’intervista a ‘Cento Città’ su Radio1.

“Questo ha consentito al virus di espandersi in 4 settimane – continua Galli – Nonostante siamo stati i primi a chiudere i voli dalla Cina, siamo stati presi alle spalle da un contagiato tedesco”.

Il governo tedesco ha annunciato di che dalle 8 di questa mattina, 16 marzo, chiuderà le frontiere con Francia, Svizzera e Austria per fermare la diffusione del Coronavirus. Lo riporta il quotidiano tedesco Bild, secondo il quale il provvedimento non dovrebbe riguardare la circolazione delle merci così come dovrebbero essere garantiti gli spostamenti dei pendolari.

Aumentano i contagi nel Paese

Il provvedimento di chiusura delle frontiere segue quello di stop alle attività scolastiche di tutti e 16 Länder tedeschi. Si tratta di misure restrittive che il governo sta attuando per provare a limitare i contagi. I casi di Coronavirus, infatti, sono già oltre 5mila in Germania, la maggior parte dei quali nella Westfalia del nord, ma sono in aumento gli infetti anche in Baviera e nella capitale Berlino.