Coronavirus: in arrivo 20mila assunzioni nella Sanità per far fronte all’emergenza

7

Potrebbe arrivare già nel Consiglio dei ministri di questa sera il via libera al provvedimento per l’assunzione di medici e sanitari per far fronte all’emergenza coronavirus e potenziare il servizio sanitario nazionale. Secondo quanto si apprende da fonti di governo, si tratterebbe di “migliaia” di assunzioni, che non riguarderanno solo il personale delle terapie intensive. Le nuove assunzioni dovrebbero essere finanziate con circa un miliardo e mezzo dei 7,5 miliardi annunciati dal governo come prima misura economica per fronteggiare l’emergenza. In bozza Dpcm 20mila unità di personale sanitario in più.

Le risorse a disposizione sarebbero di circa un miliardo di euro da trarre dai 7,5 stanziati ieri per fronteggiare economicamente l’emergenza. Le assunzioni andrebbero a sostegno delle regioni maggiormente in difficoltà: in Lombardia, ad esempio, sono previsti 570 medici, 150 infermieri e 500 Oss; in Emilia Romagna 250 medici e 600 infermieri; in Piemonte 700 medici, 2.200 infermieri e altrettanti Oss, in Sicilia 900 specialisti e mille infermieri; in Puglia 400 medici, 900 infermieri e 400 Oss.

Sindacati chiedono un incontro urgente al Ministro della salute e alle Regioni per un piano immediato di assunzioni.

Tutte le organizzazioni sindacali hanno chiesto al ministro Speranza, al Presidente Bonaccini e al Coordinatore Icardi un incontro urgente per definire un provvedimento che dia nell’immediato risposte alla carenza del personale in servizio nelle aree critiche e in quelle che sono comunque in condizioni di grave difficoltà.