Coronavirus Lombardia, 617 morti

3

“Sono 617 i morti positivi al coronavirus in Lombardia”, 149 in più rispetto ai 468 di ieri. Lo ha riferito in diretta Facebook l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Secondo l’aggiornamento dei numeri regione per regione, diffuso a livello nazionale, in Lombardia risultano ad oggi 900 pazienti Covid-19 dimessi e guariti. In Lombardia “i dati vedono ancora una crescita dei contagi da nuovo coronavirus e degli ospedalizzati – ha detto Gallera – I casi positivi sono arrivati a 7.280, cioè 1.489 in più, che è una crescita molto ampia rispetto a ieri. Ma avevamo segnalato che il dato di ieri, solo 300 nuovi positivi, non teneva in considerazione i risultati dei tamponi che erano arrivati in serata”.

“La riduzione di un giorno non deve farci gioire – ha spiegato – né si può ritenere negativa un’ampia crescita. La valutazione si fa in arco temporale più ampio”.

“Gli ospedalizzati” per nuovo coronavirus in Lombardia “sono 3.852 e possiamo dire che è un dato che cresce di circa 500 in più al giorno. E’ un dato enorme – ha sottolineato – anche perché il sistema è molto sotto pressione e ogni giorno 500 persone in più sono complesse da gestire”. “Questo è però un dato che rimane costante nel tempo, non cresce in modo esponenziale – ha puntualizzato – Da una settimana è circa 500 ricoverati al giorno. Si tratta di un elemento che gli statistici evidenziano. Non è un dato in crescita come alcuni algoritmi potrebbero prevedere. E’ troppo presto per capire se è un segno da prendere in considerazione, ma prendiamo atto”.

Tra i cittadini “sta crescendo la consapevolezza dell’emergenza” coronavirus, da poco dichiarata pandemia dall’Organizzazione mondiale della sanità. “Gli italiani stanno comprendendo che la battaglia riguarda tutti e che va giocata fino in fondo – ha rilevato – Tutti insieme dobbiamo continuare ad impegnarci per bloccare la diffusione di questo virus. Bisogna evitare di contagiare e di essere contagiati”.