Coronavirus, superati i 3mila morti nel mondo

3

Le morti nel mondo causate dal nuovo coronavirus hanno superato le 3.000 unità, fino a raggiungere quota 3.038, con l’infezione estesa ormai a 65 paesi: il dato è maturato ufficialmente oggi con i 42 decessi emersi dagli aggiornamenti forniti dalla Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, che hanno portato il totale in Cina a 2.912.

Oms, Paesi si dotino di dispositivi respiratori

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha invitato oggi i Paesi a dotarsi di dispositivi medici di assistenza respiratoria per affrontare l’epidemia di coronavirus, ritenendo che siano “uno strumento utile per il trattamento dei pazienti colpiti dalla forma grave di Covid-19”. L’Oms sottolinea che il virus colpisce soprattutto le persone di oltre 60 anni e quelle già indebolite da altre malattie.

Sulle 45 mila persone risultate positive in Cina fino al 24 febbraio, solo il 2,1% aveva meno di 20 anni, precisa ancora l’Oms. Inoltre, si ricorda che i sintomi sono benigni per la maggior parte dei contagiati, gravi (polmonite) per il 14%, mentre il 5% si trova in uno stato critico. Il tasso di mortalità e’ tra il 2 e il 5%.