Coronavirus, Vasco Rossi: “In Usa pochi casi? Tampone costa 3.200 dollari”

19

Il coronavirus “è arrivato anche in California… I casi accertati sono pochi!?… Anche perché i tamponi costano 3.200 dollari (sì avete capito bene) e naturalmente pochissimi possono o potranno permettersi di farlo”. Così Vasco Rossi difende l’Italia su Instagram, spiegando il motivo per il quale negli Stati Uniti, dove il rocker in questo momento si trova, l’emergenza non sia così sentita come nel nostro Paese.

“Ecco  il motivo per cui magicamente qui l’emergenza non è grave come da noi in Italia”, spiega il rocker di Zocca. Vasco accompagna il messaggio utilizzando l’immagine di un fotomontaggio che gira da qualche giorno sui social, e che lo ritrae con una mascherina nera (con la quale era apparso su Instagram qualche giorno fa) che ha però sopra il disegno di due mani unite a mo’ di vagina.

“Chissà quanti si sono già ammalati e lo saranno senza che la CNN o STRUMP si debbano preoccupare -aggiunge il rocker, con una stoccata ai media- Meditate gente…meditate!”. E tra gli hashtag scelti a corredo del post, compaiono anche #isteria e #orgoglioitaliano.