Napoli, tenta di rapinare un carabiniere che reagisce: muore 15enne | i parenti devastano l’ospedale

21
Foto Riccardo Siano

Un 15enne è morto in ospedale a Napoli dopo essere stato ferito da colpi di pistola al capo e al torace mentre tentava di rapinare un carabiniere in borghese nella notte nella zona di Santa Lucia. A quanto pare il ragazzo, armato, ha minacciato il militare che ha reagito.

Tutto sarebbe iniziato tutto quando un carabiniere fuori servizio, mentre era in auto con la fidanzata e stava parcheggiando la macchina in via Santa Lucia, è stato aggredito pistola in pugno (che poi si è rivelata un’arma giocattolo), da un rapinatore che ha puntato l’arma contro il finestrino nell’intento di impossessarsi dell’orologio Rolex.

Il militare (che è in servizio in provincia di Bologna) ha spiegato di essersi prima qualificato, avvertendo l’aggressore di essere un carabiniere e di aver sentito anche “scarrellare” la pistola; a quel punto ha estratto la sua arma di servizio, sparando tre colpi.

Soccorso e ricoverato in Rianimazione all’ospedale Vecchio Pellegrini, è morto poco dopo. I parenti hanno quindi devastato il pronto soccorso, che è stato chiuso.