Covid-19, sprint sul bagnasciuga, corridore cerca di evitare il controllo -Video

6

Per contenere la pandemia del Covid-19 sono state introdotte dall’organo esecutivo multe salate (dai 400 ai 3000 euro) e la denuncia per scoraggiare gli irresponsabili ad andare a zonzo senza una valida motivazione. Eppure c’è anche chi, senza un valido motivo, le trasgredisce e nell’inutile tentativo di sottrarsi al controllo, pur di evitare la multa salata, a mare sul bagnasiuga, preferisce scappare piuttosto che aprire il portafogli.

È quanto accaduto in mattinata sul litorale sul lungomare di Pescara. Impegnato in una corsa sul bagnasciuga, un corridore solitario irrispettoso delle norme contro la diffusione del nuovo coronavirus è stato individuato e inseguito da un finanziere. L’agente non è riuscito a raggiungerlo, ma i suoi colleghi sono comunque arrivati ad acciuffarlo e multarlo poco dopo.

Come si vede in un video girato da alcuni residenti, un’iniziale, apparente esitazione del finanziere, che tenta dapprima di far fermare lo sportivo con le buone, e il susseguente scatto dell’atleta amatoriale hanno impedito all’agente, messosi a sua volta a correre, di raggiungerlo. Direttosi verso la strada, l’uomo è stato però intercettato da altri agenti della Guardia di finanza e multato.

In Italia non è possibile uscire di casa se non per recarsi al lavoro, per fare acquisti di generi di prima necessità, per motivi di salute o per altre necessità impellenti. Anche l’allenamento individuale all’aperto è vietato.. Inevitabile la denuncia, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, e una multa di 400 euro.