Autocertificazione fase 2 nuovo modulo spostamenti/ Congiunti-lavoro

70

E’ disponibile il nuovo modello di autocertificazione per gli spostamenti utilizzabile a partire da lunedì 4 maggio. Il Viminale ha spiegato che può comunque essere ancora utilizzato il precedente modulo barrando le voci non più attuali. L’autocertificazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

Il nuovo modulo per gli spostamenti, identico al precedente con l’aggiunta della visita ai congiunti garantita dalle nuove regole del Decreto governativo del Premier Conte. Resta poi da capire quando esibire e come usare l’autocertificazione, ma qui il Dpcm è per fortuna più esaustivo: chi va al lavoro potrà esibire un tesserino e potrebbe non servire per andare a fare sport o al parco.

In pratica, il modulo servirà per i movimenti verso congiunti, per la spesa o per i motivi di salute, oltre ovviamente ad eventuali ritorni al domicilio sia nella stessa Regione che tra le Regioni; ma non dovrebbe servire per andare al lavoro dove basterà un tesserino/documento del datore di lavoro che certifica quel movimento quotidiano. Ecco il nuovo modulo.