Una sete bestiale dopo aver mangiato una pizza? Ecco le principali cause e i rimedi per superare questo fastidio

13537

È capitato a tutti di uscire con gli amici per mangiare una pizza e bere una birra, e poi passare la serata e la notte con il desiderio di bere più acqua del solito a causa della sete.

La profonda sensazione di sete dopo aver mangiato una pizza è perfettamente normale e dipende da una serie di fattori diversi. In primis è dovuta alla scarsa lievitazione dell’impasto: il mix di farine utilizzato per la pizza, insieme al lievito, deve crescere per circa 72 ore, tempo in cui gli enzimi lavorano per trasformare gli zuccheri complessi in zuccheri semplici.

Essi continueranno questo processo di trasformazione nel nostro stomaco e per farlo avranno bisogno di acqua: da qui una prima spiegazione alla fastidiosa necessità di ingurgitare bicchieroni d’acqua durante la notte.

Inoltre bisogna considerare la quantità di sodio presente negli ingredienti della pizza: la passata di pomodoro viene insaporita con il sale, così come la mozzarella oppure – per le pizze più condite come la capricciosa – troviamo le olive o il prosciutto cotto.

Il consiglio è quello di accompagnare alla nostra pizza una porzione di verdure, oppure sceglierne direttamente una vegetariana: zucchine, melanzane e peperoni, infatti, sono ricchi di potassio, in grado di contrastare l’accumulo di sodio in eccesso e limitare così la sensazione di sete.

Inoltre è bene evitare birra o coca-cola che non fanno altro che aumentare la secchezza delle fauci e stimolare il cervello a reidratarsi. Sempre consigliato, infine, scegliere pizze a lunga lievitazione, così che l’impasto risulterà immediatamente più digeribile.