Cetriolo, ecco perché non dovresti buttare la buccia

2921

Il cetriolo contiene poche calorie e vanta un elevato contenuto d’acqua. Poiché i preziosi componenti sono concentrati nella buccia, il modo migliore per gustarlo è lavarlo bene e non sbucciarlo.

La buccia del cetriolo, infatti, è ricca di proprietà che contribuiscono al corretto funzionamento del nostro organismo. Questa scorza liscia e lucida ci aiuta, ad esempio, a fare il carico di Vitamina K, importantissima nel processo di coagulazione del sangue.

Non solo: contiene anche una corposa quantità di Vitamina A e Vitamina C. La prima è utile per salvaguardare la salute di occhi e pelle, mentre la seconda contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. Ma la buccia dei cetrioli è anche sede di alcune Vitamine del gruppo B che aiutano a mantenere in forma il cuore, il cervello e le cellule del sangue. Infine, da non trascurare, anche l’alto contenuto di fibre, essenziali per un corretto funzionamento intestinale.

Ma come approfittare di questi imperdibili benefici? Intanto, sarebbe opportuno scegliere cetrioli provenienti da coltivazioni biologiche che rendono più sicuro il consumo della buccia. Ciò non ci esime dal lavarli correttamente con acqua fresca, prima di consumarli come più ci piace.

Se invece proprio non riuscite a mangiarli in tutta la loro integrità, privateli pure della scorza e utilizzatela per altre deliziose ricette, come quella proposta da“Lifehacker”. Unita a mezza tazza di crema al formaggio, 2 tazze di rucola tritata e 2 cucchiaini di mostarda, la buccia dei cetrioli dona freschezza a una deliziosa crema spalmabile da utilizzare per sandwich e panini. Basterà frullare tutti gli ingredienti, aggiungere sale e pepe secondo i propri gusti e infine spalmarla sul pane.

Oltre ad essere ricca di proprietà nutrizionali, la buccia dei cetrioli si rivela preziosa alleata anche per le faccende domestiche: strofinandola sul muro, elimina i segni di pennarelli, penne e pastelli che spesso ereditiamo durante le vivaci espressioni artistiche dei nostri bambini.