Dieta e Colite, cosa mangiare e cibi da evitare

979

La Sindrome del colon irritabile, comunemente ma impropriamente chiamata colite , è definita come un insieme di disordini funzionali dell’intestino caratterizzati da dolore e/o fastidio addominale diffuso. Si tratta di una patologia molto frequente nella popolazione, che colpisce prevalentemente le donne.

I sintomi della colite sono molti e variano tra le diverse forme patologiche. In genere riguardano l’apparato digerente e di riflesso quello uro-genitale; frequenti i sintomi di tipo generico (flatulenza, gonfiore addominale, stipsi e/o diarrea, spesso alternate, crampi addominali).

Dieta e Colite

La dieta per la colite è un regime alimentare semplice, che sfrutta alimenti leggeri e metodi di cottura blandi, ma soprattutto PRIVI di qualunque molecola irritante per la mucosa. Nella dieta per la colite si escludono i seguenti metodi di cottura:

  • Frittura
  • Cotture PROLUNGATE in casseruola (anche detta stracottura) o al forno
  • Cottura alla brace
  • Cottura alla piastra
  • Cottura “violenta” in padella
  • Il crudismo di carne, pesce, uova

Al contrario, si consigliano:

  • Bollitura degli ortaggi e del pesce
  • Cottura al vapore degli ortaggi e del pesce
  • Cottura in padella “dolce” e progressiva, a freddo (che INIZIA con la padella fredda)
  • Cottura al microonde

Nella dieta per la colite si sconsigliano i seguenti cibi e gruppi di alimenti:

  • Alcolici e caffè
  • Bevande acide e gassate
  • Salse e spezie (pepe, paprica, curry ecc.)
  • Latte e latticini (in quanto contengono lattosio)
  • Legumi CON BUCCIA
  • Frutta secca
  • Frutta contenente piccoli semi o acheni
  • Prodotti industriali contenenti dolcificanti (sorbitolo, aspartame, saccarina ecc.)
  • Cioccolata
  • Grassi saturi, grassi idrogenati, oli ottenuti con trattamenti termici o chimici (di semi)

Al contrario, si consigliano:

  • Ortaggi crudi e cotti ma meglio se senza semi
  • Frutta cruda e cotta ma meglio se senza semi
  • Legumi PASSATI ma in dosi moderate
  • Carne magra
  • Pesce magro
  • Olio extravergine di oliva
  • Con moderazione: uova alla coque e formaggio grana padano o parmigiano reggiano

In base ad alcuni naturisti, nella dieta per la colite potrebbe essere utile il consumo di:

  • Decotto di foglie di mirtillo
  • Frutti del mirtillo
  • Decotto di malva o di altea
  • Acqua di argilla – argilla a uso erboristico disciolta nell’acqua
  • Tisane al finocchio

La dieta per la colite DEVE garantire un apporto di fibra alimentare di circa 30g al giorno, tuttavia, sarebbe anche opportuno stilare una terapia alimentare personalizzata, tenendo in considerazione la suscettibilità del malato affetto da colite. In caso di diagnosi incerta si consiglia di iniziare la terapia con una dieta “elementare”, ovvero con pochi alimenti e possibilmente anallergici (mela, vitello, pesce bianco ecc.) ed integrarne altri in maniera progressiva valutando la risposta dell’intestino crasso.

Avvertenze

Tutte le raccomandazioni e i consigli presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo educativo ed informativo e si riferiscono al tema trattato in generale, pertanto non possono essere considerati come consigli o prescrizioni adatte al singolo individuo il cui quadro clinico e condizioni di salute possono richiedere un differente regime alimentare. Le informazioni, raccomandazioni e i consigli sopracitati non vogliono essere una prescrizione medica o dietetica, pertanto il lettore non deve, in alcun modo, considerarli come sostitutivi delle prescrizioni o dei consigli forniti dal proprio medico curante.