Dimagrire con la famosa dieta del minestrone

920

La dieta del minestrone è uno schema dimagrante che NON prevede il conteggio calorico. Coniata in America, da un medico dell’ospedale Sacred Memorial di Saint Louis, la dieta del minestrone è uno schema alimentare finalizzato al dimagrimento drastico, ovvero applicabile a tutti quei casi in cui, per salvaguardare la salute del paziente, si rende necessario eliminare più velocemente possibile il grasso in eccesso (soprattutto viscerale) e ripristinare i parametri metabolici di: colesterolo, trigliceridi, glicemia, pressione arteriosa ecc.

Un ciclo di dieta del minestrone dura 7 giorni ma, essendo una strategia a dir poco drastica, non può essere protratta per più di due settimane, tempo comunque sufficiente a perdere diversi chili (con riserva di soggettività); ovviamente, come tutte le diete eccessivamente restrittive, anche la dieta del minestrone determina una serie di effetti collaterali non trascurabili, tra i quali si evidenziano principalmente: depauperamento del tessuto muscolare, ipoglicemia e, a volte, disidratazione.

La dieta del minestrone ecco come funziona:

  • Giorni 1 e 2: pranzo e cena monotematici a base di minestrone – 2 porzioni condite con 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva – integrando con frutta, altre verdure, tè e succhi di frutta senza zucchero
  • Giorno 3: pranzo e cena a base di minestrone – 2 porzioni – integrando con frutta, altre verdure ed una patata, tè e succhi di frutta senza zucchero
  • Giorno 4: pranzo e cena a base di minestrone – 2 porzioni – integrando con frutta, altre verdure, tè, succhi di frutta senza zucchero e poco latte o yogurt scremati
  • Giorno 5: pranzo e cena a base di minestrone – 2 porzioni- integrando con frutta, altre verdure, tè, succhi di frutta senza zucchero e poco pesce magro
  • Giorno 6: pranzo e cena a base di minestrone – 2 porzioni – integrando con frutta, altre verdure, tè, succhi di frutta senza zucchero e poca carne di manzo
  • Giorno 7: pranzo e cena a base di minestrone – 2 porzioni – integrando con frutta, altre verdure, tè e succhi di frutta senza zucchero e poco riso integrale.

La composizione del minestrone deve essere rigorosamente prestabilita e NON deve contenere legumi, cereali o derivati e patate (se non altrimenti specificato;) gli ingredienti di base sono: porri, cipolle, polpa di pomodoro, verza, peperoni verdi, sedano, rape bianche e spinaci.