Gatti bianchi e scottature solari, ecco come proteggerli

112

Come fare per proteggere i gatti bianchi dal sole? La soluzione migliore sarebbe quella di tenere in casa il nostro gatto nelle ore più calde della giornata durante il periodo estivo, per evitare di esporlo ai dannosi raggi solari UVA e UVB. In realtà i gatti potrebbero sembrare freschi e impassibili, ma il vostro micio rischia di prendersi una scottatura durante i periodi caldi. Questo è ciò che è successo a Tinker, di quattro anni, e Flash, di nove anni, due gattini che sono stati salvati. A entrambi i gatti sono state amputate le orecchie, dopo aver preso un cancro della pelle dovuto all’eccessiva esposizione al sole. Comunque, non dovete preoccuparvi. Con un po’ di attenta preparazione ci sono dei modi per proteggere i gatti bianchi dal sole e prevenire gli eventuali danni.

Innanzitutto, potete mettere al vostro gattino della crema solare. Suona un po’ buffo, ma funziona davvero. La RSPCA (Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals) ha raccomandato di applicare crema solare sul vostro cucciolo, in modo particolare sulle punte delle orecchie, che rischiano maggiormente di scottarsi esattamente come succede per gli umani. La RSPCA è un’ente di beneficienza presente in Inghilterra e in Galles e che si occupa della salute e del benessere degli animali. Potete inoltre usare pacchi di ghiaccio avvolti in panni in modo che i gatti riposino lì se lo desiderano, rimanendo.

Scottature Solari nei gatti sintomi

I sintomi sono quelli tipici di una scottatura solare: arrossamento, gon­fiore delle spalle e del dorso, dolore. Nel caso di dermatite solare il gatto deve essere posto immedia­tamente al riparo dal sole e nei casi gravi sottoposto a una corticoterapia d’urgenza. An­che in seguito andrà evitata l’esposizione solare prolungata. Per guarire le lesioni sul naso si usano pomate a base di corticosteroidi e an­tibiotici. Per prevenire la dermatite nasale è neces­sario applicare, sulle zone a rischio, delle creme solari con fattore protettivo molto alto.

I gatti bianchi hanno la probabilità di sviluppare il tumore cutaneo da 5 a 13 volte maggiore rispetto ai gatti scuri. Raramente infatti troviamo questo tumore nei gatti neri e nei siamesi.