In arrivo bomba di calore sull’ Italia, picchi fino a 40°C

390

L’anticiclone africano avanza verso l’Italia, già da Martedì 30 giugno l’anticiclone conquisterà tutto lo stivale, con tempo stabile e soleggiato, con temperature massime previste diffusamente oltre i 30/32°C.

La prima ondata rovente si raggiungerà nel corso di giovedì 2 quando dal continente africano si eleverà un promontorio di alta pressione che piloterà una massa d’aria bollente verso il nostro Paese. Durante le ore pomeridiane sono attese punte massime fino a 37/38°C specie sulle regioni del Centro Sud. Non escludiamo che nelle zone interne di Puglia, Sardegna e Sicilia si possano sfiorare picchi fin verso i 40°C.

Successivamente, vista la distanza temporale, aumentano le incertezze ma sembrerebbe proprio che venerdì 3 il passaggio di un vortice ciclonico potrebbe innescare un blitz temporalesco su parte delle regioni del Nordest. A causa dei forti contrasti che si verrebbero a creare tra masse d’aria completamente diverse, sarà molto elevato il rischio di violenti temporali con grandinate,accompagnati anche da forti colpi di vento.

Nel corso del primo weekend del mese di luglio l’alta pressione dovrebbe riguadagnare terreno sul nostro Paese, garantendo maggior stabilità atmosferica e sole su buona parte dei settori.

Nel corso di mercoledì 1° luglio l’alta pressione subirà un primo attacco da parte di correnti più fresche ed instabili in discesa dal Nord Europa. Per questo motivo avremo una sventagliata temporalesca dapprima sull’arco alpino, in locale estensione poi alle vicine pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto. Clima sempre estivo con tanto caldo e sole invece sul resto del Paese.

Il momento culminante di questa prima ondata rovente si raggiungerà nel corso di giovedì 2 quando dal continente africano si eleverà un promontorio di alta pressione che piloterà una massa d’aria bollente verso il nostro Paese. Durante le ore pomeridiane sono attese punte massime fino a 37/38°C specie sulle regioni del Centro Sud. Non escludiamo che nelle zone interne di Puglia, Sardegna e Sicilia si possano sfiorare picchi fin verso i 40°C. Col passare delle ore ci attendiamo un aumento dell’instabilità su Alpi e Prealpi con la possibilità di rovesci temporaleschi.