Tè Sencha, dall’alito cattivo alla perdita di peso, ecco i benefici del tè verde giapponese

2238

Il Sencha è il tè verde giapponese più popolare in assoluto.Secondo il Centro Medico dell’Università del Maryland, questo tè verde ha catechine che appartengono al gruppo dei composti chiamati polifenoli. Le catechine agiscono come potenti antiossidanti. L’elevata quantità di antiossidanti presenti in esso rende il tè verde una scelta ineguagliabile. Le catechine ci proteggono dai danni cellulari e genetici neutralizzando i radicali liberi presenti nel nostro corpo. L’inquinamento atmosferico porta alla formazione di radicali liberi nel nostro corpo.

Non possiamo evitare completamente questi radicali in quanto possono verificarsi naturalmente nel nostro corpo. Bere Sencha fornisce antiossidanti che riducono l’effetto di queste molecole non sicure e, quindi, prevenire molte malattie.

Benefici del tè Sencha 

  • Controlla il livello di zucchero nel nostro sangue ed è quindi benefico per i diabetici.
  • Contiene polifenoli che velocizzano il nostro metabolismo. Questo si rivela utile per bruciare grasso corporeo e calorie. È utile nella perdita di peso.
  • L’elevata quantità di antiossidanti presenti in questo tè previene l’invecchiamento della pelle idratandola. Ripara la pelle danneggiata e infiammata.
  • Bere tè Sencha dopo i pasti aiuta a prevenire l’alito cattivo.
  • Lavarsi la bocca con il tè Sencha dà sollievo alla gola e alla tosse. Aiuta a prevenire le infezioni.
  • Il tè Sencha è pieno di vitamina C, che è favorevole alla salute del nostro corpo.
  • Gli antiossidanti del tè Sencha riducono l’effetto dei radicali liberi nel nostro corpo, riducendo il rischio di avere malattie cardiache.
  • Sencha riduce anche il rischio di cancro del colon e della prostata.
  • È utile nella prevenzione delle malattie coronariche e dell’aterosclerosi.
  • Bere Sencha ogni giorno può abbassare la quantità di colesterolo LDL e aumentare la quantità di colesterolo HDL nel nostro corpo. Sencha inibisce l’assorbimento del colesterolo nel nostro corpo, riducendo così il rischio di attacchi di cuore.