Allarme legionella, 8 persone ricoverate in ospedale a Pordenone

220

Un focolaio di legionella ad Aviano ha fatto scattare l’allarme in Friuli Venezia Giulia. Almeno 8 persone sono state ricoverate all’ospedale di Pordenone con febbre, tosse e difficoltà respiratorie. I soggetti ricoverati appartengono a diversi nuclei familiari, tutti residenti nella zona di Castello e non versano in condizioni critiche. Da fonti ospedaliere fanno sapere che il quadro clinico dei pazienti viene costantemente monitorato, soprattutto in considerazione dell’età avanzata di alcuni di loro.

Il sindaco Ilario De Marco ha dichiarato che la situazione è circoscritta e sotto controllo. Il comune ha riunito un tavolo tecnico con il dipartimento di prevenzione e il gestore Hydrogea e i tecnici dell’azienda sanitaria hanno già eseguito i prelievi nelle abitazioni delle persone che hanno presentato sintomi da legionella e nell’acquedotto. I risultati verranno resi noti nei prossimi giorni. Nel frattempo, in via precauzionale, le autorità hanno chiesto di non fare la doccia. La legionellosi è un’infezione polmonare che può presentarsi in forma anche grave. Il batterio si diffonde attraverso le condutture e gli impianti idrici degli edifici.

Come avviene il contagio da Legionella

La Legionella si contrae tramite inalazione di particelle d’acqua disperse nell’ambiente: l’agente infettivo si può trovare nell’aerosol che risulta nebulizzato da spruzzi o da impatto su superfici solide.

Se queste goccioline aerodisperse sono contaminate da una sufficiente quantità di batteri e sono sufficientemente piccole (1-5µm), riescono più facilmente a penetrare nelle vie respiratorie, dove possono provocare l’infezione. Potenzialmente, chiunque può essere esposto alle particelle d’acqua contaminata a casa o nei posti di lavoro, negli ospedali o nei locali pubblici.

Raramente, il contagio avviene tramite microparticelle di polvere derivate dall’essiccazione di aerosol contaminati e, in letteratura scientifica, sono stati segnalati casi di legionellosi acquisita attraverso ferite.

Chi è più a rischio?

La Legionella colpisce preferibilmente le persone di mezza età e gli anziani, in particolar modo i fumatori e coloro che soffrono di disturbi polmonari cronici. L’infezione da Legionella è più frequente e grave nei pazienti immunocompromessi (tipicamente con ridotta immunità cellulo-mediata), dializzati o affetti da concomitanti patologie, come il diabete, che possono aggravare il quadro clinico.

Ti Potrebbero interessare anche: