Il bollettino del 17 luglio: 233 nuovi contagi e 11 morti. In 6 regioni indice Rt sopra 1

37

Resta in linea rispetto ai dati di ieri il numero di nuovi contagi da coronavirus: nelle ultime 24 ore sono stati registrati 233 casi (ieri 230) per un totale che sale a 243.967. E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino diffuso dalla Protezione civile, secondo cui gli attuali casi di positività sono 12.456 (17 in meno di ieri) mentre i dimessi e guariti sono 196.483 (237 in piu’).

“Il numero dei casi rispetto alla scorsa settimana è più o meno stabile. L’Rt è 1,01, con intervalli di confidenza che vanno da poco sopra a poco sotto l’unità. Questo è dovuto alla presenza di focolai di dimensioni più o meno rilevanti, spesso dovuti a casi importati dall’estero: ne consegue la necessità di continuare con comportamenti ispirati alla prudenza. La sanità pubblica deve intervenire prontamente per intercettarli e contenerli rapidamente”. Lo ha sottolineano Gianni Rezza, capo dipartimento Prevenzione del ministero della Salute, nel videomessaggio di commento ai dati del monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Iss.

Scende il numero dei morti: sono 11, quando ieri sono stati 20. Il numero complessivo delle vittime è di 35.028. Gli undici decessi risultano cosi’ ripartiti: 3 in Lombardia, 2 in Emilia Romagna e Toscana, 1 in Piemonte, Liguria, Lazio e Campania.

6 regioni con Rt sopra 1

Sono sei le regioni con l’indice Rt sopra l’1. In base ai dati del monitoraggio condotto dall’Iss e dal ministero della Salute le regione che hanno superato la soglia sono: Emilia Romagna (1,06), Lazio (1,23), Lombardia (1,14), Piemonte (1,06), Toscana (1,24) e Veneto (1,61).