Oms: “La pandemia sta accelerando 12 milioni di casi nel mondo, raddoppiati in 6 settimane”

217

“Non c’è alcun Paese che non sia stato toccato da Covid-19, una pandemia che non si cura di orientamenti politici e dei confini, e anzi ha messo in luce le disuguaglianze. Con 11,8 milioni di casi nel mondo, e più di 544 mila morti, la pandemia sta accelerando“. A dirlo è Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), durante una conferenza stampa a Ginevra. “I casi totali sono raddoppiati in 6 settimane“, ha segnalato il dg Oms, sottolineando che “siamo nel mezzo della battaglia della nostra vita”.

L’arrivo di Covid-19 è stato un evento eccezionale, che ci ha insegnato una lezione importante, ha affermato il capo dell’Oms: “Abbiamo imparato che quando si tratta della salute i nostri destini sono uniti. E che i Paesi che sono riusciti a mettere sotto controllo l’epidemia hanno adottato una strategia completa, basata sul distanziamento, il tracciamento, i test e i tamponi. E anche se lottiamo contro questa pandemia, dobbiamo preparaci ad epidemie future, ma anche alle sfide del nostro tempo come l’antibioticoresistenza, il cambiamento climatico e le disuguaglianze”.