Piacenza, carabinieri arrestati e caserma sequestrata: accuse di spaccio, estorsione e tortura

115

Una caserma dei Carabinieri posta sotto sequestro e almeno sei militari arrestati, alcuni già in carcere altri agli arresti domiciliari. E’ un’inchiesta a tratti senza precedenti quella condotta dalla Procura della Repubblica di Piacenza e che ha portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare per i militari di una caserma della Compagnia di Piacenza.

L’inchiesta della Procura di Piacenza ha portato all’emissione di diverse ordinanze di custodia cautelare per militari di una caserma della città emiliana. Almeno sei persone arrestate, alcune in carcere, altre ai domiciliari. I reati contestati andrebbero dallo spaccio, all’estorsione fino alla tortura.

Tra le ipotesi d’accusa – secondo quanto riportato dal giornale piacentino Libertà – ci sarebbero anche certificazioni fornite da un carabiniere in modo da consentire a spacciatori piacentini di raggiungere Milano per rifornirsi di droga durante il lockdown. I dettagli saranno resi noti in una conferenza stampa convocata alle 12 di oggi.